Tempo che fu

Ci sono frasi che spesso da piccoli non si comprendono davvero fino in fondo, frasi che per qualche motivo nella nostra mente riecheggiano all’infinito, come un eco.

Poi, un bel giorno, senza un motivo vero e proprio, quelle stesse frasi cessano di riecheggiare e basta. Non ci sono più.

Svaniscono in un angolo remoto della nostra mente che crediamo di aver perso per sempre, anche se in realtà nemmeno ce ne accorgiamo di aver rimosso.

Passano gli anni, facciamo nuove esperienze.

La vita spesso ci mostra facciate che non conoscevamo di essa e talvolta ne siamo felici mentre altre avremmo preferito lasciar perdere…ma accade e basta.

In alcuni momenti poi, mentre attorno a noi scorre il vibrare della nostra esistenza, ecco che alcune di quelle frasi ritornano, ed assieme ad esse appaiono anche i volti di chi quelle frasi ce le diceva spesso…volti che talvolta avremmo voluto rivedere ancora…e così la vita, ancora una volta ci colpisce col suo modo strano di buttare all’aria i ricordi.

Come un bambino che cerca il suo gioco preferito dentro la cesta in cui sono ammassati tutti i suoi giocattoli…li lancia un po’ si qua ed un po’ di la…frammenti sparsi di un tempo che non torna mai indietro…perché noi infondo, siamo portati ad andare solo avanti, verso quel futuro che avrà come eco il presente che viviamo…che respiriamo…

Perché infondo anche l’aria se potesse parlare sarebbe un altro ricordo da spolverare nel nostro domani…

#PensieriAstratti

#PensieriDellaSera

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *