Addio

Nel buio della notte si perdono i pensieri che il giorno con la vita ha creato, intanto dal balcone accanto si alza il profumo di gelsomino e fiori d’arancio che se respirato a pieni polmoni riesce a trasportare con la fantasia in tutt’altri luoghi…dove il vento la sera sembra una carezza delicata, tiepido e dolce come l’abbraccio protettivo di un padre, sicuro come l’affetto che si prova per chi si darebbe tutto quanto pur di non rinunciare mai a quell’affetto…intanto l’ombra di un gatto solitario passa nella via sottostante, col suo pelo bianco e beige lucente che sembra brillare sotto la luce del lampione.

Attorno il silenzio è così prepotente da sembrare un bullo molesto e forse proprio per questa percezione anche quel gatto sembra correre un po’ di più di qualche attimo prima.

Strano come la notte appaia sospetta ed affascinate nello stesso momento, mentre tra le mani stringo la mia solita tisana della buonanotte appoggiata al muretto come facevo da bambina.

Perché infondo tutto torna, perché infondo nulla cambia nel profondo…potremmo essere in luoghi diversi, con lingue e persone differenti attorno a noi, ma è quello che siamo che ci resta dentro…ovunque cercheremo quelle sensazioni che di riflesso facciamo un po’ nostre dappertutto, per ritrovarci forse…o forse perché infondo quello che abbiamo dentro non conoscerà mai il significato della parola “addio”…❤️

#PensieriAstratti

#ParoleGettateDiUnaSeraQualunqueOForseNo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *