Succo di vita 

Non puoi essere quello che non sei solo per piacere a chi ti vorrebbe come non sei. Così come non puoi cercare di cambiare una persona solo perché nella tua mente quella persona deve essere così come tu l’hai immaginata. Bisognerebbe imparare ad accettare gli altri per quello che sono, per cogliere tutto quello che hanno da dire e da offrire, ma anche e soprattutto per non rimanere delusi da quello che non sono. Le persone fanno parte della vita, e come essa vanno spesso comprese ed accolte, donando rispetto e comprensione, cercando di far capire e rimediare agli errori a volte. La vita è il cammino su cui l’essere umano costruisce la sua dimora, se entrambe imparano a rispettarsi e a rispettare credo che il futuro sarebbe migliore. Si ascolta, si impara, si discute, si cresce. Perché tutte queste tappe fanno parte della crescita, ed un essere umano non dovrebbe bruciare nessuna di esse. Quindi impara ad ascoltare e non solo sentire, impara che va bene sostenere un idea ma è anche importante imparare ad accogliere le idee degli altri. E soprattutto non sentirti mai migliore e più furbo di qualcun altro. Perché è proprio quando la convinzione ti ha quasi stregato del tutto che appare chi è sempre più furbo di te.#RagionamentiDiUnaSera

#SuccoDelDiscorsoSerale

Autunno

Cos’è l’autunno?L’autunno è quella stagione in cui le foglie si sentono stanche di lottare col vento, reduci dai temporali e dal calore estivo scelgono di sorseggiare meno linfa dai rami da cui pendono e così facendo perdono il loro colore verde, per dare spazio a quelle sfumature calde che vanno dal giallo aranciato fino al rosso scuro tendente al marroncino. Da questa loro scelta le piante comprendono che anche per loro il riposo si avvicina, ed è credo per questo che inoltrandosi nel bosco in questa stagione, tra tutti questi colori ed il cielo grigio di nebbia, si possa percepire un senso di dolce quiete che entra nel cuore. È la stagione di raccolta dei funghi e delle deliziose castagne, mentre nelle cantine delle vigne il mosto continua a fermentare. I colori, i suoni, i sapori ed il profumo dell’aria ci invita a prendere la vita con un po’ più calma, perché infondo tutto accade comunque, come d’estate ed inverno le foglie che cambiano, che cadono e che si fondono col terreno dove domani nascerà un sottile filo d’erba nuovo…strano come sia sopra che sotto di noi la vita vive e continua, in quel cerchio che ogni anno, nello stesso momento così come ora si ripete…sempre…incostantemente…senza stancarsi mai…🍂🍁🍃🍄❤️🍂🍃🍁

Una sera

A volte accade di riprendere alcune situazioni dallo stesso punto in cui le stesse sembravano perdute per sempre. Spesso succede che gli eventi cessino per sempre senza nemmeno darci il tempo di comprendere che quello era l’ultimo momento che avremmo vissuto in una data situazione ad esempio. E così, complice la nostra scarsa consapevolezza, finiamo col dare una minore importanza a qualcosa che avrebbe invece meritato un addio con cerimoniale. Ma infondo la colpa non è né nostra né del fato, perché tutto infondo è così mutevole che anche mentre io stessa penso a quello che ho dentro mi perdo attimi che non torneranno più una seconda volta. Perché noi siamo un miscuglio di scelte consapevoli ed inconsce che accadono e basta, cambiando le idee e le nostre vite come se niente fosse…come se in sella ad un cavallo scegliessimo di chiudere gli occhi ed allargare le nostre braccia, con immenso coraggio, lasciando a lui, il cavallo, di scegliere la strada per noi. A volte è quasi bello lasciare che la vita segua un po’ i disegni suoi, solo per un momento, giusto per guardare quali sono le sue più oneste ispirazioni…lasciando riposare la mente e chiudere gli occhi, per sentire la vita scorrere, come l’acqua di un ruscello, respirando quest’aria che profuma quasi di inverno…per un momento appena, con la leggerezza del cuore che non tiene rancori, che sale più in alto che può anche se soffre di vertigini ed ha paura che cadendo si possa fare male…perché la vita è da sempre un grande rischio, ma ci vuole un po’ di coraggio per rimanere vivi, per crescere mantenendo le proprie idee e sostenendo i propri valori…e si diventa adulti, un passo alla volta, ogni giorno più di ieri…

#PensieriDellaSera

#PensieriAstratti

#DolceNotte

Una sera comune

Strana l’aria quando una sottile nebbia la pervade. Sembra come se tutto quanto fosse sospeso, aggrappato ad un filo invisibile e fragile, come se ogni respiro assumesse una strana forma che prima non esisteva. L’aria si posa sul viso come un fresco bacio di quell’inverno che presto arriverà, anche il profumo è diverso, un intreccio tra muschio e legni incandescenti di piccoli falò di campagna. Silenzio nelle vie, solo un eco di risate in lontananza di qualcuno che si incammina in compagnia per la strada di casa.#DescrizioneBreveDiUnaSeraTraLeTante

Destino

Imparai a non affezionarmi mai troppo a certe gentilezze, perché era proprio quando iniziavano ad entrarmi nel cuore che arrivavano le delusioni da esse. Fu così che smisi anche di legarmi a quelle attenzioni che molte volte con piccoli gesti abitudinari ricevevo, non perché non gradivo, ma perché ogni volta che poi mi ci abituavo non potevo più farne a meno ed era sempre in quel preciso momento che smettevo di riceverne. Per lo stesso motivo imparai a non fare mai promesse che poi non avrei saputo mantenere, perché solo conoscendo il dolore di una delusione credo che si possa comprendere il vero danno che può arrecare una mancanza a chi ci crede davvero alle nostre parole. Per lo stesso motivo imparai a non illudere mai nessuno, a non credere troppo ai complimenti della gente, soprattutto se dietro ad esso poteva celarsi un secondo fine. Abbassai quindi i livelli della mia felicità così come si fa con il volume di un giradischi, abbassavo di mezza tonalità ogni mia emozione. Forse a qualcuno potrebbe sembrare di vivere non completamente appieno la vita, valutando tutto da questa prospettiva, ma succede a volte alle persone di cambiare il modo di gustare qualcosa. All’inizio può sembrare fastidioso, sì perché vivere le cose dando sempre un pizzico di diffidenza e una seconda valutazione da un punto di vista differente da come il cuore detterebbe è spesso molto faticoso, fa sprecare a volte molte energie e smorza talvolta gli animi. Ma del resto la vita è così molte volte. Ci presenta spesso il conto quando non siamo ancora pronti a pagarne le spese, ci fa assaporare i gusti più raffinati dei suoi giorni migliori e poi ci scaraventa addosso l’altra faccia della medaglia trascinandoci così in un baratro capace di nascondere le cose migliori che nel frattempo non smettevano di passare davanti ai nostri occhi accecati da tutto quello su cui stavamo ancora rimuginando. A volte rimpiangeremo di non aver scelto certe strade, altre volte ci domanderemo come saremmo se avessimo colto alcune di quelle occasioni che non avevamo visto passare, mentre cercavamo un rimedio alle scelte sbagliate o cancellavamo dai nostri pensieri gli occhi di qualcuno che non pensava più a noi da molto tempo prima che noi lo capissimo. Daremo spesso anche dei nomi a certi treni passati mentre non smettevamo di guardare verso il binario sbagliato, lo faremo inizialmente con rammarico, ci penserà poi il tempo a braccetto con la vita a calmare quello che inizieremo a chiamare “destino”. Perché quello che non è destinato a noi è destinato a qualcun altro, siamo quello che siamo perché seguiamo il disegno che noi scegliamo di seguire. Imparando a sopravvivere a certe mancanze, a superare certi ostacoli senza smettere mai di sorridere, semplicemente per restare noi stessi, noi tra milioni di altre persone…#PensieriAstrattiDiUnaSera

#DolceNotte

#FrammentiDiMe

Ombra

Cos’è l’ombra?Non è niente. 

Non la si tocca, non la si vive.

È semplicemente un orma di noi che ci appartiene dal primo momento che siamo messi in vita.

Una sagoma impalpabile che racchiude in lei tutto di noi. 

Il nostro mondo.

I nostri pensieri.

Le nostre speranze ed i nostri sogni.

Ed è forse vero che non siamo mai soli, basta un piccolo spiraglio di luce per farcela ricordare lei, la nostra ombra. Da sempre a noi legata, come il nostro carattere, la nostra coscienza. O forse semplicemente per insegnarci che in natura siamo nati per non stare mai soli, e che infondo noi soli non lo siamo stati mai…❤️

#PensieriAstratti

#OmbraDiMe

Col tempo

Col tempo ho imparato che le parole acquistano significati diversi a seconda delle persone da cui derivano, che spesso le bocche da cui esse provengono possono procurare gioie ma anche tanti dolori. Col tempo ho imparato che credere troppo alle parole spesso causa sconforto ed illusione, che sopravvalutare un discorso può creare false speranze ed alimentare sogni che hanno la stessa fragilità delle bolle di sapone. 

Col tempo ho imparato che se si vuole una verità sincera è negli sguardi che la si può trovare, che gli occhi sfuggenti non sempre sono falsi, ma che a volte sono così colmi di emozioni palpabili da temere di mostrarli.

Col tempo ho imparato che conta più un complimento ricevuto da un soggetto dal cuore severo che da uno accondiscendente, ma che è bene non abituarsi mai ai complimenti perché quelli sono come le cose belle, durano un istante per poi svanire per sempre. 

Col tempo si impara anche che il mondo non è sempre roseo come lo si immagina nel nostro cuore, che spesso le persone lo sporcano con gesti incivili e modi tutt’altro che amichevoli, ma che non per questo bisogna smettere di credere e difendere la bellezza di un gesto gentile, di un sorriso sfuggente in una giornata che non aveva niente di speciale. 

Perché infondo ci possono essere tante cose brutte attorno a noi, ma alla fine, quello che porta avanti l’esistenza è legato ai gesti buoni, alle persone dall’animo gentile e da quell’educazione che spesso quando la si incontra ha ancora la capacità di stupire, come stupisce un raggio di sole all’alba di un giorno sereno, l’arcobaleno dopo una pioggia battente ed un tramonto multicolore che lascia intravedere e sperare in un domani senza nuvole dopo una cupa giornata uggiosa. 

#PensieriAstratti

La vita a modo mio

Cerca di vivere la tua vita come se ogni giorno fosse l’ultimo, sii curioso ma non invadente, appassionati a tutto quello che ti fa sentire vivo e quando stai per uscire non ti scordare mai il sorriso. Perché potresti sempre incontrare qualcuno che di quel sorriso ne ha bisogno come dell’aria, ma soprattutto perché nonostante tutto il sorriso ti farà stare subito meglio. Non elemosinare mai la gentilezza che possiedi, forse qualcuno se ne potrebbe approfittare, ma ricorda che a chiunque fa piacere un gesto buono. Cerca di afferrare ogni giorno il succo delle tue giornate, perché così facendo ti abituerai a comprendere che ogni giornata ha qualcosa da regalare e sta a te scartare il dono che ti vuole offrire. Abbi sempre il coraggio di non mentire, ma soprattutto chiudi a chiave il tuo orgoglio ed ammetti di aver sbagliato se riconosci un tuo errore. Non dimenticare di metterti sempre un po’ in discussione, perché soltanto con questo atteggiamento ti sentirai più predisposto ad imparare cose nuove. Ricorda però di non lasciarti mai calpestare da nessuno, ed afferra con molta forza la sicurezza che ti porti dentro, anche se da sempre la stima che hai di te è quasi pari a zero. Tieni saldi i tuoi valori e lascia volare le tue idee, saranno loro a suggerirti la tua strada, ed ogni volta che avrai dei dubbi su come proseguire il tuo cammino mettiti in silenzio in qualche angolo buio, pensa intensamente alle scelte che hai davanti e lascia che a guidarti sia la voce che hai nel cuore. La stessa che ti ha portata dove sei ora, e se ancora dubiterai di quello che sei guardati un attimo alle spalle, voltati piano che potresti cadere. Sei partito da la infondo ricordi? Ora sei quassù. Non sai capire ancora dove si trovi la vetta che ti attende, ma sicuramente ne hai già fatta di strada.

Non scordarlo mai…❤️